KONNUBIO


Via di Francia, 24
16011 Arenzano (GE) - Liguria



Orari
Ristorante aperto a pranzo
Giorno di chiusura il Giovedì


EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish
translate


Registratevi per essere informati sugli Eventi

Se volete lasciare un commento su FaceBook cliccate:
Commenti, Opinioni, Recensioni

Informazioni


Ristoranti Arenzano, Liguria - Konnubio
La linea principale della cucina del Konnubio è il legame con il territorio, nel quale domina la tradizione gastronomica ligure, rivista e riproposta con nuovi abbinamenti mai banali e sempre personalizzati.
Appassionato ed esperto conoscitore dei prodotti e delle sue preparazioni, lo Chef mette la sua esperienza nella scelta delle materie prime, a partire dal pesce del mare ligure che arriva sempre fresco più volte la settimana; nella selezione delle farine per la preparazione dei prodotti da forno, preparati artigianalmente e sempre freschi tutti i giorni, e nella scelta degli ortaggi a chilometro zero.
Ogni piatto porta in tavola dedizione e studio dei dettagli per un’esperienza sensoriale che coinvolge vista, gusto e olfatto nella convinzione che il duro lavoro e la completa dedizione fanno la differenza.

News Events & Topics


News Events & Topics


Lo Chef valorizza le stagionalità dei prodotti del territorio di terra e di mare.
Propone materie prime di alta qualità per piatti creativi dai sapori autentici.


Il locale, su richiesta, riserva tavoli allestiti per cene e ricorrenze romantiche.

Menu



Tartare di salmone marinato allo zucchero di canna servita con insalata di avocado e lime

Burratina Pugliese su gazpacho con pomodori cuore di bue e acciughe del Mar Cantabrico

Tronchetto di polpo spadellato al timo fresco con patate schiacciate al nero di seppia e pomodorino confit

Astice alla catalana su crema di barbabietola

Culatello di zibello marinato al chianti con cuori di carciofo sott’olio extravergine



Taglierini all’uovo mantecati con ricci di mare pomodorini e bottarga di muggine a scaglie (min 2 persone)

Paccheri di Gragnano con guazzetto di vongole sgusciate su fonduta di burrata e acciughe

Taglierini all’uovo con mezz’astice e bisque di canocchie

Chicche di patate con battuta di gamberi crema di crostacei e ricotta di capra

Crepes di farina di ceci farcite con crescenza e pesto di Prà gratinate con pecorino sardo



Cuore di tonno in crosta di sesamo con cipolline all’aceto balsamico D.O.P.

Varietà di pesce (polpo, ombrina, calamaro, scampo, gambero rosso di Mazzara del Vallo e capasanta) su crema di zucchine trombetta all’olio extravergine

Tagliata di pesce spada con pomodorini marinati e misticanza

Bianco d’ombrina spinata spadellata al timo con finocchi e sedano su riduzione al vermentino

Filetto di fassona tagliato e servito rosa con spinaci novelli crema di rocquefort e noci



Aperitivo di benvenuto
Piccola entrè dello Chef con Flute di Prosecco

Trilogia di antipasti dello chef

Bourguignonne di pesce
Varieta di pescato del giorno

Dessert dello Chef

vino escluso euro 45,00 A PERSONA (min 2 persone)

Cenni storici
La “fondue bourguignonne” è una preparazione tipica Svizzera, oramai molto diffusa anche in Italia. La versione originale consiste nel cuocere piccoli pezzi di carne, di solito manzo, in olio vegetale bollente.
Noi la proponiamo a base di pescato del giorno accompaganata da SALSA TARTARA, SALSA VERDE, SALSA CURRY E SALSA PAPRIKA

Wine List



Spumante Brut Metodo Classico TreVille

Prosecco superiore di Valdobiadene “Bandarossa” Mill.2016 Bortolomiol DOCG

Champagne Esterlin brut éclat



Pigato “Il Canneto” riviera Ligure di Ponente 2016 Cascina Praiè DOC

Pigato Riviera Ligure di Ponente 2016 Terrae DOC

Vermentino “Colla Micheri” Riviera Ligure di Ponente 2016 Cascina Praiè DOC

Vermentino Riviera Ligure di Ponente 2016 Terrae DOC

Gavi del comune di Gavi 2016 La Smilla DOCG

Gewurztraminer Alto Adige 2016 H.Lun DOC

Sauvignon Veneto “Lison Pramaggiore” 2016 S.Osvaldo DOC

Ribolla Gialla delle Venezie “Tenuta Sant’Helena” 2016 Fantinel IGT

Bianco delle Venezie “Sharjs” 2016 Livio Felluga IGT

Greco di tufo “Cutizzi” 2016 Feudi di San Gregorio DOCG

Vermentino di Gallura “S’Eleme” 2016 Cantine del Vermentino DOCG

Etna Bianco “Le Sabbie dell’Etna” 2016 Firriato DOC

½ Vermentino di Gallura 2016 Giocantinu DOCG



Rossese “Stundaio” riviera Ligure di Ponente 2016 Cascina Praiè DOC

Chianti “Dreolino” 2015 Rufina DOCG

Montepulciano D’Abruzzo 2015 Terre Forti DOC



Spumante Brut Metodo Classico TreVille

Vermentino “Colla Micheri” Riviera Ligure di Ponente 2016 Cascina Praiè DOC

Bianco delle Venezie “Sharjs” 2016 Livio Felluga IGT

Greco di tufo “Cutizzi” 2016 Feudi di San Gregorio DOCG

Food


Cucina ligure a chilometri zero.
Lo Chef e la sua brigata esprimono tutta la loro professionalità proponendo ai Clienti un percorso gastronomico di altissimo livello.
Le materie prime e gli ingredienti vengono uniti con eleganza fino ad ottenere delle portate che sapranno soddisfare anche i palati più raffinati.

Wedding Buffet


Matrimoni e Cerimonie a buffet.
Il Konnubio organizza su esigenza del Cliente, splendidi matrimoni al tavolo, ma anche a buffet, resi esclusivi dalla cura dei dettagli e dalla selezione dei prodotti. L’ampiezza della sala e il bordo piscina rendono suggestiva l’atmosfera.

Wine & Champagne


Cantina di prestigio.
Selezione di vini pregiata con etichette selezionate e di alto livello per ogni occasione.
Molta attenzione alle bollicine per i più raffinati, per un momento speciale.

Drink


Etichette importanti di spiriti e liquori da degustare ed apprezzare in occasioni speciali, conviviali e rilassanti. La selezione è effettuata da personale qualificato ed attento ai gusti dei Clienti.

Catering


Catering per Eventi e Cerimonie.
Lo Staff del Konnubio allestisce su richiesta catering di qualità con prodotti del territorio per l’organizzazione di eventi e cerimonie. La selezione delle materie prime e la professionalità dello Staff sono garanzia di un servizio di primo livello.

Approfondimenti


Lo chef Stefano Durante, punto di forza del ristorante Konnubio, porta in cucina la sua filosofia: si possono e si devono condividere le conoscenze e il proprio lavoro.
Stefano si appassiona alla cucina quando frequenta la Scuola Alberghiera di Varazze nel 1987 conseguendo la qualifica di Commis di cucina. Dopo svariate esperienze tra la riviera ligure e le località sciistiche di Sestriere, Claviere e Cervinia, completa la sua formazione in Svizzera, lavorando in alberghi e ristoranti a Morges, Crans-Montana e Zurigo in particolare presso il Zurichberg Hotel, presso il quale arriverà ad essere Chef.
Tornato in Italia presso il Grand Hotel di Arenzano, partecipa ad eventi del settore ricevendo importanti riconoscimenti. In particolare lo ritroviamo finalista all’Oscar della cucina Italiana dove nel 2008 viene premiato dall’associazione Les amis de disciples D’August Escoffier, e partecipa nel 2010 all’edizione del Girogustando Siena.
Diventa Executive Chef del ristorante Officine del gusto presso Idea Hotel di Savona e del ristorante del Sea Art di Vado Ligure. Nel frattempo partecipa all’Expo 2015 dove conduce per un mese il ristorante della Liguria aEataly. “Un’esperienza indimenticabile e incredibile; un duro lavoro che è stato un confronto continuo e giornaliero, ma anche l’occasione unica e il grande onore di proporre la cucina ligure su quel grande palcoscenico”.


Ad accogliervi al Konnubio ci sarà il Maître Matteo Scarso, professionista di grandi capacità organizzative e doti di cortesia acquisite e maturate attraverso un percorso professionale di livello e una vasta esperienza sul campo.
Dopo aver conseguito il diploma all’Istituto Alberghiero Miretti di Celle Ligure, inizia il suo percorso partecipando a corsi di perfezionamento che lo portano dapprima al ruolo di Chef de Rang presso Hotels e ristoranti regionali e non solo, per divenire in breve Maître presso La Kava di Bergeggi.
In occasione dell’apertura a Savona del Ristorante Officine del Gusto la sua strada incontra quella dello Chef Stefano Durante. Lavorano insieme e tra i due si instaura un rapporto di reciproca stima professionale.
Dopo un breve periodo di tempo, che lo vede impegnato nell’organizzazione di catering in fiere in Italia ed all’estero, si convince a condividere con Stefano la bella esperienza al Konnubio.
Conoscitore della gastronomia, avvalendosi della sua preparazione in campo enologico, sa sempre suggerire la giusta etichetta per ogni piatto, assicurandosi della piena soddisfazione dei clienti.

Servizi


Il ristorante propone un servizio dedicato con menu di alta qualità. L’atmosfera è sempre raffinata e l'ambiente discreto.


Il ristorante si presta per allestire eventi aziendali in un ambiente riservato ed accogliente. Lo staff propone soluzioni ed alternative adatte alle varie esigenze.


La location è riservabile per eventi privati come matrimoni e cerimonie. La proprietà è a disposizione per esaudire le richieste dei Clienti e consigliare al meglio con esperienza e professionalità. Completano l’atmosfera una raffinata piscina ed il verde della vegetazione circostante.


Konnubio allestisce i bellissimi spazi esterni, circondati da un ampio giardino fiorito, per permettere alla Clientela di cenare all’aperto nella stagione estiva.

Services


Map


Konnubio
Via di Francia, 24 16011 Arenzano (GE)



Meteo

Location


Ristorante per eventi ad Arenzano.
Struttura di nuova concezione e comodamente raggiungibile.
Immersa nel verde dispone di una piscina, utilizzata per gli eventi, che rende l’atmosfera di Konnubio ancora più rilassante e suggestiva. Un giardino curato ed accogliente nella bella stagione permette di pranzare o cenare all'aperto.

Photogallery


Ristorante con Dehors ad Arenzano.
Classe, eleganza ed arredi raffinati danno vita ad una location prestigiosa che accoglie i suoi ospiti con passione e cura dei particolari.

Wedding


Locale per matrimoni ad Arenzano.
Konnubio organizza e allestisce matrimoni eleganti e di grande livello.
Per gli eventi viene utilizzata la sala superiore, sviluppata a bordo piscina. La cura dei particolari e l'eleganza degli arredi, unita alla grande professionalità dei collaboratori, faranno da cornice ad un evento importante.

Summer Area


Giardino Estivo.
Il dehors esterno e la vegetazione rendono la location fresca ed accogliente per la bella stagione, perfetta per gustare le creazioni dello Chef in totale relax ed in armonia con la natura.

To Visit


Le origini del santuario del Gesù Bambino di Arenzano, uno dei più belli della Liguria, partono dalla Praga degli inizi del Seicento. Infatti nel 1628, presso il convento della capitale ceca, il giovane padre Giovanni Lodovico aveva chiesto alla principessa Polissena, una delle benefattrici del complesso, di donargli una piccola statua di Gesù Bambino, regalatale dalla madre Maria il giorno del suo matrimonio nel 1587. Dalto che aveva già deciso di ritirasi in un convento, la principessa prese la decisione di donare la statuetta al convento, con l’intesa che la custodissero gelosamente.
Inizialmente il piccolo Gesù venne collocato nell’ala privata del convento e solo nel 1641 venne esposto ai fedeli, diventando in breve tempo uno dei simboli praghesi più amati nel mondo.
Nel frattempo, in Liguria, i Carmelitani Scalzi stavano meditando di fondare un convento che avesse lo scopo di diventare uno dei tanti punti di appoggio per quei pellegrini che viaggiavano verso i santuari genovesi, fino ad arrivare a Varazze.
Finalmente nel 1889 padre Leopoldo Beccaro riuscì a trovare i fondi necessari per la costruzione del complesso, che venne consacrato a Santa Teresa di Gesù.
Il punto di svolta per la piccola chiesa avvenne nel 1900, quando padre Giovanni della Croce fece collocare proprio sotto la statua della Madonna del Carmine, che era sull’altare maggiore, un quadro ad olio che raffigurava il Gesù Bambino di Praga.
Dopo poco tempo il quadro venne sostituito da una statua, donata ai religiosi da una nobildonna di Savona, la marchesa Delfina Gavotti.


Nei primi anni della seconda metà del XVI secolo il marchese Tobia Pallavicino acquistò un vasto possedimento nel territorio di Arenzano. Al suo interno si trovava una torre risalente al XIII secolo e sull'area immediatamente circostante ad essa il Marchese fece edificare la propria villa e l'antica costruzione divenne così parte del nuovo edificio.
Quest'ultimo, riconducendosi ad una tipica tradizione del patriziato genovese, nacque come dimora estiva suburbana acquisendo nello stesso tempo la funzione di centro di produzione agricola.
Sul terrazzamento che ancora oggi si può vedere era organizzato il vero e proprio giardino, più piccolo rispetto all'intera estensione della proprietà, del cui progetto originario non si ha memoria.
La torre di pianta quadrata si elevava per circa 21 metri, al centro di un paesaggio naturale di rara bellezza. Nella seconda metà del cinquecento venne costruita la villa padronale di notevoli dimensioni, collocata davanti alla torre e distaccata dalla stessa di qualche metro, costituendo con essa un unico complesso.
La situazione rimase immutata sino al 1880, anno in cui la marchesa Luisa Sauli Pallavicino decise di rinnovare la villa e di creare sulle aree circostanti un ampio parco.
La scelta del progettista ricadde sull'architetto Luigi Rovelli che aveva da poco realizzato in Arenzano e con felice esito un progetto a quello che Luisa era desiderosa di vedere attuato, la ristrutturazione della villa con la creazione dell'annesso parco, dal quale era possibile percepire le colline circostanti ed il mare, attraverso ampie visuali panoramiche che collegavano il parco con il territorio circostante, conferendo una sensazione di continuità tra interno ed esterno.
La Villa oggi è un elegante edificio situato al centro del parco comunale di Arenzano e prende il nome dalla marchesa Matilda Negrotto Cambiaso, sua proprietaria nel XX secolo, ed è anche sede del municipio di Arenzano.


Situata sulla Costa Boera, venne eretta dopo il grave saccheggio del borgo di Arenzano compiuto nel giugno dell’anno 1559 dal capitano Amoret Rais.
La Torre dei Saraceni è uno dei monumenti più significativi presenti nella città di Arenzano, località balneare a pochi km a ovest di Genova.
È situata all’imbocco di via Costa dei Frati, raggiungibile procedendo verso nord a partire dal Santuario del Santo Bambino di Praga, nella parte alta della città. Si dice che la Torre Saracena sia stata costruita nell’anno 1559, a seguito di un feroce saccheggio compiuto dal capitano Amoret Rais ai danni di Arenzano.
Fu seriamente danneggiata dal trascorrere del tempo e venne poi inclusa nella proprietà del marchese Alessandro Pallavicino che all’inizio dell’800 decise di ricostruirla rispettando le caratteristiche originarie: una pianta quadrangolare, e uno spessore murario esiguo.
Sorge, come le altre disseminate lungo la costa ligure, in un punto dal quale la visuale s'allarga sul mare aperto e da dove è più facile avvistare il nemico.
Si tratta infatti di una torre che faceva parte di un ampio sistema di avamposti presenti lungo tutta la costa ligure e che veniva utilizzato per l’avvistamento di navi nemiche e la conseguente gestione della popolazione. Le torri, che dovevano essere sempre presidiate, notte e giorno a turno, avevano infatti il compito di avvistare l 'avvicinarsi di navi sospette per segnalarlo tempestivamente al borgo, consentire alle donne ed ai bambini di mettersi al riparo, agli uomini validi di prepararsi per la difesa e, nello stesso tempo, porre in allarme le altre torri dei borghi vicini.

To See & To Do


Press

TOP